• [javascript protected email address]
  • +39 3472997994

ACUSTICA AMBIENTALE

Misure in ambiente abitativo per la valutazione dell’accettabilità delle immissioni.
Valutazione di Impatto Acustico (VIA)

Richiesta dai comuni , ad opera realizzata, per verificare la compatibilità acustica con la zona di ubicazione. Qualora la valutazione evidenziasse dei valori non conformi, il costruttore o il committente dell’opera dovrà adoperarsi per il risanamento acustico.

Valutazione Previsionale di Impatto Acustico (VPIA)

Documento richiesto in fase di progettazione (ante opera) da presentare con le pratiche amministrative di concessione o autorizzazione per la realizzazione, modifica o potenziamento delle seguenti opere: aeroporti, aviosuperfici, eliporti; strade di tipo A (autostrade), B (strade extraurbane principali), C (strade extraurbane secondarie), D (strade urbane di scorrimento), E (strade urbane di quartiere) e F (strade locali), secondo la classificazione di cui al D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 (14), e successive modificazioni; discoteche; circoli privati e pubblici esercizi ove sono installati macchinari o impianti rumorosi; impianti sportivi e ricreativi; ferrovie ed altri sistemi di trasporto collettivo su rotaia. Il VPIA presentato, dovrà dimostrare che la realizzazione dell’ opera avverrà nel rispetto dei limiti acustici della zona di riferimento.

Valutazione Previsionale di Clima Acustico (VPCA)

Documento richiesto per la realizzazione (ante opera) delle seguenti tipologie di insediamenti: scuole e asili nido; ospedali; case di cura e di riposo; parchi pubblici urbani ed extraurbani; nuovi insediamenti residenziali qualora fossero prossime alle opere elencate nel VPIA

Criterio differenziale

Misure in ambiente abitativo per la valutazione dell’accettabilità delle immissioni. Si eseguono monitoraggi anche a lungo periodo con centraline ad accesso diretto da remoto o con server web.

ACUSTICA AMBIENTALE

Legge di riferimento: Legge Quadro sull’Inquinamento Acustico n.447/95